lunedì 14 aprile 2008

Compagni....al Voto

Compagni, amici, ANDATE A VOTARE. Votate per chi volete...Ma fatelo. E' assurdo che si permetta ad una classe politica indegna di decidere del vostro futuro. E'assurdo delegare ad altri la vostra vita. E'assurdo,semplicistico e anche vigliacco dire che sono "tutti pezzi di merda", senza cercarsi attorno qualcosa di diverso. Sfido tutti voi a dire che Rita Borsellino è una pezza di merda, che Claudio Fava è un pezzo di merda, che Beppe Lumia è un pezzo di merda.Quando si sceglie di non scegliere si da una mano a chi è davvero pezzo di merda ed ha i soldi per poter muovere l'elettorato.Quando si sceglie di non scegliere si abbandonano tutti coloro che vogliono fare qualcosa di diverso per il nostro paese. Oggi per venire in Sicilia a votare ho speso duecento euro e sono stato a Raffadali per appena 21 minuti prima di tornare a Bologna. Non sono un pazzo, sono uno che ha avuto la fortuna di vivere in un epoca dove il voto è un diritto e questo diritto, fino a quando sarò vivo, continuerò ad esercitarlo.
Non permettete agli altri di decidere per voi...fate una scelta di parte...la vostra..
Pensateci....

2 commenti:

peppe la rocca ha detto...

caro Gaetano, sai di avere sempre il mio rispetto e la mia stima, e mi è dispiaciuto tanto non incrociarti in questi 21 minuti per scambiare due chiacchiere. stavolta abbiamo fatto scelte diverse, ma ciò non toglie che le nostre idee siano sempre vicine. come ho scritto in un post sul blog allalucedegliocchi, ho scelto il partito che le mie idee mi dava la possibilità di portarle al governo. non può esistere un partito su nostra perfetta misura, è un pò come andare ad una cena di vecchi amici, forse se non andiamo evitiamo chi non ci piace, ma senza dubbio ci perdiamo la compagnia di gente con cui siamo in sintonia. con rinnovata stima, peppe la rocca

Gaetano Alessi ha detto...

Caro Peppe, la tua presenza in questa campagna elettorale è stata per me la più bella delle sorprese. Ognuno fa le sue scelte, le fa in base alla sua storia e a quello che crede più giusto. Il Pd non è la mia strada...e lo scrivo dopo che una catastrofe ha abbattuto la forza politica per la quale mi sono speso.Ma lo rifarei..Perchè credo che non si può fare la politica "solo" per governare. Continuerò a lavorare per la creazione di una sinistra plurale...Ora più che mai...Ma penso che tra persone intelligenti ci ritroveremo sempre....Magari già dalle prossime provinciali..Con l'obiettivo di riprendereci Raffadali.

La stima è reciproca...

A presto Gato