lunedì 14 aprile 2008

Sconfitta...

Scrivo mentre ancora affluiscono i dati alle urne. Siamo stati smantellati e per la prima volta da sempre la Sinistra non avrà in Italia una rappresentanza parlamentare. Il popolo è sovrano ed ha deciso di premiare Berlusconi.E' andata...E ora si ricomincia. Come; lo vedremo nei prossimi giorni. Pentimenti....Nessuno. Rifarei tutto quello che ho fatto, con la convinzione che in Italia non è possibile salvaguardare le istituzioni democratiche senza la Sinistra e i comunisti. Molti diranno che è finita...Ma fino a quando ho un solo respiro in corpo per me non sarà mai finita...Ci aspettano mesi durissimi di contestazioni e rese dei conti....ma li supereremo, magari ricordandoci che senza "poltrone" l'unica nostra salvezza è ritornare dal nostro popolo, tra la gente, in mezzo alla strada...
Ci sarà il giorno in cui ci metteremo da parte, ma non è ancora tempo. Oggi non è un buon giorno per morire....

6 commenti:

Rosario ha detto...

Non è un buon giorno per morire, ma siamo morti!!! Confido nel fatto che non possiamo morire 2 volte, speriamo se ne accorgano tutti!!!
...Tutto il male avremo di fronte, tutto il bene avremo nel cuore...

..... ha detto...

Tanù...ricordati sempre che in natura nulla si crea e nulla si distrugge...Sono sicuro che hai ancora tanti "sogni" in canna e le energie torneranno presto. C'è bisogno di tracciare una linea di demarcazione, oltre la quale cercare elementi che possano unire e non dividere. I bolg sono un fenomeno troppo sottovalutato ma che ha delle potenzialità strepitose...
Ti stimo, e lo sai!
Franco Romano

Anonimo ha detto...

...un giorno tristissimo, per la prima volta nella storia repubblicana il parlamento italiano non ha una rappresentanza di sinistra, esiste ora una rappresentanza di centro destra e due di centro (UDC e PD). Non esiste più una forza laica che ci rappresenti.... che speranza abbiamo? la delusione e la volgia di urlare tutta la mia rabbia è tanta... bisogna ripartire dagli errori che sono stati fatti, ma sono tanto incazzato che io con il mio compagno Carlo stiamo valutando seriamente di trasferirci in Spagna..

Claudio Lo Bosco

Anonimo ha detto...

La storia non è mai "finita". Se così fosse stato saremmo ancora all'età della pietra. Vico parlava di corsi e ricorsi storici, Lenin di un passo avanti e due indietro.
Non è la prima volta che alle crisi profonde di sistema la risposta viene da destra. Qualcuno sta riecheggiando il clima della crisi economica e finanziaria del 1929. Sappiamo quale è stata la risposta, in particolare in Italia e Germania.
I tromboni televisivi alla Sartori che pontificano soddisfatti di semplificazione non si rendono conto che dietro l'angolo c'è il rischio del tracollo della democrazia. Il loro cervello asservito al sistema è privato della possibilità di capire oltre le semplici apparenze.
La sinistra ha salvato la democrazia nell'Italia del secondo dopoguerra, la sinistra ecologista è l'unica speranza di salvare l'uomo e il suo ambiente dalla furia distruttrice del capitalismo rabbioso.
Si tratta di uscire dal difensivismo ed aggredire, democraticamente ma duramente, tutti i paladini della desertificazione sociale e ambientale che stanno distruggendo il pianeta.
Una rondine non fa primavera, un'elezione non è la storia.
La civiltà deve vincere sulla barbarie. Cantavamo " se non è oggi sarà domani...". E' l'ora di rimboccarsi le maniche ed iniziare a costruire il futuro.
vincenzo lombardo

giuseppe migliara ha detto...

menomale la sinistra non estiste piu', ma ancora ci siete voi!!nella media dei prossimi 50 anni non ci sarete nemmeno voi!!!!!!!!

totò frenda ha detto...

ahahahahahahahah... non so se sei veramente peppe migliara cmq mi fai impazzire!!! non sto a spiegarti cose perchè per l'ennesima volta non capiresti. Pepè la sinistra non è morta! burduni! ahahah.... non ti sei fatto neanche i conti! ahahahahahha... perciò facemu na cosa. rileggi il commento che hai scritto rifletti e riscrivilo correttamente. ti do un aiutino... "fra 50 anni". ciao