sabato 24 maggio 2008

"O su partito non restare chiuso tra le tue stanze...sii compagno dei ragazzi di strada..."


(Il collegio di Agrigento comprende Agrigento - Aragona - Cattolica Eraclea - Comitini - Joppolo Giancaxio -Lampedusa e Linosa - Montallegro - Porto Empedocle - Raffadali - Realmonte - Santa Elisabetta - Sant'Angelo Muxaro - Siculiana)

Amici, Compagni...S'inizia...

Una sola precisazione ad inizio di questa campagna elettorale.
Auguro a Nino Spoto e Piero Giglione tutta la fortuna possibile in questa avventura.
Mi auguro di poter festeggiare, alla fine di tutto, l'elezione di quanti più uomini di sinistra al consiglio proviniciale.
Serviranno tanti punti di riferimento per il futuro che ci aspetta.
Serve però ricominciare a far politica. Tutti e a 360 gradi.
Vorrei che si evitassero speculazioni e colpi bassi specialmente tra uomini che si battono sullo stesso lato della barricata.
Il nostro nemico, e vostro avversario, il Centro destra, rappresentato in maniera becera dal cuffarismo a Raffadali, e dal Lombardismo, sempre più imperante, nel resto della provincia è già abbastanza forte per dargli una mano.
Ritroviamo un senso d'insieme. Un'unità almeno per affrontare il nemico comune.
E' ancora poco..ma è pur sempre un'inizio. Guardiamo al futuro...
Ritroviamo la voglia di parlare con la gente e di dimostrare il nostro essere "per bene" per le strade e non dentro le sezioni di partito. Che saranno più comode e ovattate ma che ti fanno perdere il contatto con la realtà.

La candidatura di un uomo di Ad Est è una candidatura di strada...di polvere e sudore..povera perché giocata sui pochi euro che lavorando da precari riusciamo a raccattare, ma che ha le stesse prerogative delle altre, tra cui quella di correre per dare visibilità ad una parte della società che altrimenti rimarrebbe nel più totale silenzio.
E la candidatura di chi grida e chi vuole continuare o cominciare a gridare in faccia agli altri la verità.
Questo siamo stati...questo continueremo ad essere.
Con Lillo Miccichè, che guida la lista, si è stipulato un patto tra compagni, veri compagni.
Se un risultato, grazie a tutti voi, sarà raggiunto, il gruppo Ad Est, e tutta la sinistra diffusa che in esso vive, avrà il consigliere provinciale.
Questa precisazione per tacitare alcune voci che cominciano a girare e per invitare alcuni "compagni" ad andare a recuperare voti nel terreno di caccia del nemico.

Ma indipendentemente da quale sarà l'esito, l'obiettivo della nostra candidatura è un'altro: riaprire un canale di comunicazione tra la gente e la politica e che la "Sinistra" ritorni a rappresentare qualcosa.
Chiaramente: un'elezione al Consiglio provinciale senza avere istanze da rappresentare non c'interessa.
Vogliamo aprire porte e calare ponti per il futuro.
Vogliamo rappresentare la voglia e le aspettative di chiunque scelga di votarci.
Questo è il motivo per cui abbiamo scelto di esserci.
Noi ci siamo stati, ci siamo oggi e ci saremo in futuro...su questo contateci.

"O su partito non restare chiuso tra le tue stanze...sii compagno dei ragazzi di strada..."

per contatti 338 9335728

msn gaetanoalessi@live.it

Nessun commento: