venerdì 5 settembre 2008

Un esempio

Piero Mangione lascia con un mese d'anticipo la carica di segretario provinciale della CGIL di Agrigento.
A lui mi sento solo di dire grazie.
Per aver fatto della Camera del Lavoro un luogo aperto, pronto ad aiutare qualunque compagno fosse in difficoltà.
Senza distinzioni di tessera.
Non dimenticherò mai la campagna elettorale per le comunali del 2002 a Raffadali che potemmo sostenere allora come Rifondazione Comunista solo grazie alla disponibilità del ciclostile della Cgil.
Poi la battaglia contro il piano dei rifiuti, per l'acqua pubblica, la creazione della nuova Associazione nazionale partigiani, la presenza costante a tutte le iniziative antimafia organizzate da Ad Est e dall'Arci, sono tutti cammei di Piero che vanno ad aggiungersi ad un lavoro costante nel territorio, con la gente.. per la gente.
Penso che se il centro sinistra avesse preso spunto dall'apertura mentale di Mangione oggi non sarebbe sotterrato sotto le brutture dei suoi dirigenti.
Penso anche che se Piero Mangione oggi non riveste cariche parlamentari è solamente perché è una persona per bene.
Un abbraccio forte è una certezza....Qualunque sarà il nuovo incarico di Piero di certo lo farà bene.

3 commenti:

Davide ha detto...

hasta siempre

bruno ha detto...

Condivido tutto, compreso il fatto che Piero non riveste cariche parlamentari perchè è una persona perbene, ma sarebbe ora che tutti quelli che hanno sotterrato il centrosinistra si mettano da parte per fare spazio alle persone perbene.

Gato Alessi ha detto...

Sono d'accordo con te Carmelo...Ma se cominciamo a fare i nomi di chi deve andare via non è meglio? Altrimenti continuiamo a lamentarci e poi a votargli direttamente o indirettamente...